Macerata, Nigeriani: “Spacciamo per campare”

Condividi!

“Siamo costretti a spacciare per vivere“. Così ha dichiarato un nigeriano alle telecamere di Mattino Cinque, spiegando che per loro è l’unica fonte di sussistenza. “Io ho due figli nel mio Paese, sono venuto qui per aiutare la mia famiglia ma non spaccio, mi tocca però chiedere l’elemosina per mangiare ai margini della strada. Non è bello”, spiega il nigeriano.

VERIFICA LA NOTIZIA

“So che spacciare è sbagliato però molti lo fanno. A noi non resta altro”. E mentre dice queste parole si commuove, piange, dicendo che è mortificato e scosso per quanto accaduto nei giorni scorsi in città. Sempre secondo l’immigrato, i nigeriani che spacciano a Macerata sono un centinaio.

La comunità nigeriana a Macerata e provincia conta circa 700 persone, la maggior parte delle quali vive fuori dal centro città.

Tra loro, Innocent Oseghale, che ha fatto a pezzi Pamela Mastropietro.

Tolti donne, bambini e anziani, praticamente tutti i nigeriani a Macerata spacciano.




Lascia un commento