Accuse a Mattarella: “Alla mamma di Pamela nemmeno una telefonata”

Condividi!

Accusa Mattarella, il leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, che da In mezz’ora gli rinfaccia di non avere fatto nemmeno una telefonata alla madre di Pamela Mastropietro, la ragazza 18enne smembrata dal profugo nigeriano. Probabilmente si è vergognato, dopo tanto parlare di accoglienza.

“Io trovo vergognoso che il Presidente della Repubblica, che oggi sta lì a dire che bisogna fare attenzione, giustamente, ieri non abbia ritenuto di fare una telefonata alla madre di questa ragazza o di dire una parola su questa ragazza, perché è il Presidente della Repubblica italiana”, accusa la Meloni, peraltro facendo eco a quanto già detto dalla madre della ragazza.

“Ci ha fatto piacere la chiamata di solidarietà della leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni. L’unico esponente politico che ci ha chiamato”, aveva spiegato questa mattina la madre di Pamela, aggiunge di volere “solamente giustizia. Pene esemplari per chi ha ucciso e fatto a pezzi nostra figlia”.

VERIFICA LA NOTIZIA

“Sono indignata per quella madre -ha detto la Meloni – perché non sono io che dovrei telefonare a quella madre, dovrebbero essere prima di me il Presidente della Repubblica, il presidente del Senato, il presidente della Camera, il presidente del Consiglio, il ministro degli Interni che oggi probabilmente dicono che sarebbe andato a Macerata. Invece Minniti quando c’era un signore che girava tagliando le ragazze a piedi chiudendole dentro una valigia a Macerata non riteneva di dover andare?”




Lascia un commento