Macerata, Vescovo: “Presenza immigrati complica situazione”

Condividi!

“Una modalità violenta di affrontare i problemi sociali proposta anche da certe visioni politiche deviate che hanno armato la mente di questo giovane prima che la sua pistola”. Con queste parole mons. Nazzareno Marconi, vescovo di Macerata-Tolentino-Recanati-Cingoli-Treia, commenta la notizia degli spari esplosi oggi da un’auto in corsa a Macerata provocando il ferimento di alcune persone, tra cui due stranieri. “Sono i problemi a cui la nostra società ed anche la Chiesa devono cercare di rispondere con sapienza e moderazione”, aggiunge, perché “non ci sono soluzioni già fatte e nessuno da solo può riuscire a dare la risposta giusta”.

VERIFICA LA NOTIZIA

“La situazione che stiamo vivendo ci mette di fronte ad una serie di problematiche che sono diventate persone concrete – spiega il vescovo -: la realtà tremenda della droga che rovina la vita dei nostri giovani ed adolescenti. La questione dell’accoglienza degli immigrati che se non diventa anche integrazione non risolve i problemi ma li complica”. Mons. Marconi chiosa: “Da credente dico: ‘Dio ci aiuti’”.

Aiutati che Dio ti aiuta.




Lascia un commento