Libici fregano 362 clandestini alle Ong

Condividi!

Oltre 360 clandestini di diverse nazionalità sono stati recuperati dalle guardie costiere libiche, nel corso di distinte operazioni al largo delle coste occidentali della Libia. A renderlo noto è stato un portavoce della Marina libica, che ha anche fornito particolari.

La prima operazione è avvenuta al largo di Al-Khoms, circa 120 km a est di Tripoli, dove 89 migranti sono stati recuperati.

VERIFICA LA NOTIZIA

Nel corso di un pattugliamento, la nave Kifa, al largo di Abu Kamach, a 120 km a ovest di Tripoli, ha individuato due imbarcazioni danneggiate, riuscendo a bloccare 250 clandestini che si trovavano a bordo. Sono stati trasferiti alla base navale di Tripoli, e quindi presso il dipartimento per l’immigrazione anti-illegale di Tajura, ha aggiunto il portavoce.

La terza operazione ha recuperato 23 migranti, tra cui nove libici, su una piccola barca di legno, a circa 80 km a nord di Abu Kamach.

Lascia un commento