Darren Osborne: “Dovevo vendicare le bambine stuprate da islamici”

Condividi!

Avrebbe voluto uccidere alcuni esponenti dei vertici laburisti, fra cui il leader Jeremy Corbyn, responsabili della massiccia ondata migratoria che negli ultimi decenni ha di fatto mutato la composizione etnica britannica, trasformando intere città in dependance di Islamabad.

Lo ha detto in tribunale Darren Osborne, 48enne a processo per aver investito deliberatamente in un attacco anti-islamico una decina di fedeli usciti dalla moschea di Finsbury Park, a Londra, nota per avere festeggiato la strage islamica dell’11 settembre:

LONDRA: COLPITA MOSCHEA DOVE ISLAMICI FESTEGGIARONO STRAGE 11 SETTEMBRE

“Se poi ci fosse stato anche il sindaco Sadiq Khan, sarebbe stato ancora meglio”, ha aggiunto, riferendosi al sindaco islamico di Londra o Londonistan.

ATTACCO MOSCHEA LONDRA: “HO FATTO IL MIO DOVERE”

Osborne agì dopo le stragi islamiche di Manchester e, come ha detto sempre in tribunale, per vendicare le bambine inglesi stuprate nei famigerati stupri di massa di Rotheram e altre città inglesi.

VERIFICA LA NOTIZIA
Ovviamente, come sempre vi diciamo, la vendetta e la violenza sono metodi sbagliati, si ottiene molto di più raccogliendo firme.




Un pensiero su “Darren Osborne: “Dovevo vendicare le bambine stuprate da islamici””

Lascia un commento