Treno deragliato, operai sorpresi ‘al lavoro’ in area sequestrata: inquietante

Condividi!

Inquietante episodio a Pioltello. Quattro operai con pettorine di Rete Ferroviaria Italiana sono stati sorpresi dalla polizia a un centinaio di metri dal punto in cui giovedì è deragliato il treno Cremona-Milano, provocando 3 morti e 46 feriti.

I quattro operai si trovavano all’interno dell’area posta sotto sequestro e sono stati accompagnati in Questura per essere identificati. Nei loro confronti potrebbe scattare una denuncia per violazione di sigilli.

Secondo quanto riferito da fonti della polizia e da alcuni testimoni, gli operai stavano effettuando rilievi con uno strumento. In corso accertamenti per capire la tipologia del macchinario e a cosa servisse.

VERIFICA LA NOTIZIA

La polizia intende verificare se si tratti di veri operai di Rfi o se invece indossassero soltanto pettorine dell’azienda. I quattro non avrebbero fornito spiegazioni.

Inviati a cancellare prove compromettenti per chi sappiamo?




Lascia un commento