Milano: 6 immigrati assaltano treno, lancio di pietre e sputi contro passeggeri

Condividi!

Ennesima aggressione alla stazione di Milano Rogoredo. Vittime due capitreno. Gli aggressori sono, come sempre, degli immigrati, sei nordafricani senza biglietto.

Secondo diverse testimonianze sarebbe successo nei pressi della stazione di Milano-Rogoredo a bordo dell’Intercity 675 per Ventimiglia. Erano passate da poco le cinque di pomeriggio quando i due, un uomo e una donna, sono stati assaliti con un lancio di sassi e poi con sputi, calci e pugni da sei giovanissimi immigrati.

VERIFICA LA NOTIZIA

In attesa che arrivasse una pattuglia di polizia ferroviaria, i sei hanno hanno aggredito e tirato pietre anche contro altri passeggeri. Per non mettere a repentaglio la sicurezza dei cittadini a bordo del treno, i capitreno sono stati costretti a ‘fuggire’ dalla furia dei migranti facendo ripartire il convoglio senza attendere l’arrivo degli agenti. All’arrivo a Ventimiglia, poi, i due dipendenti di Trenitalia si sono fatti refertare e hanno sporto denuncia.

«La situazione è sempre più critica – attacca il consigliere regionale Fabio Altitonante – Andare sui mezzi pubblici è diventato un pericolo, se si osa contraddire chi delinque si rischia di finire all’ospedale. Chi lavora sui mezzi pubblici o li usa per spostarsi è esasperato e terrorizzato. Milano è al limite». Dito puntato contro «il buonismo del Pd» che ha lasciato la nostra città senza regole. Da qui la richiesta al prefetto di «un intervento immediato per riportare la sicurezza a Milano e, in particolare, sui mezzi».




Lascia un commento