Travaglio condannato per diffamazione, scrivere è diventato un lusso

Condividi!

Il direttore del Fatto Quotidiano, Marco Travaglio, è stato condannato dal Tribunale di Roma per diffamazione ai danni di tre magistrati siciliani per un articolo sull’assoluzione degli imputati del processo sulla latitanza di Bernardo Provenzano. Lo rende noto Carlo Arnulfo, legale dei magistrati Mario Fontana, Wilma Mazzara e Annalisa Tesoriere. Il Tribunale ha disposto una provvisionale di 150mila euro, “una cifra mai vista”, ha detto l’avvocato.

VERIFICA LA NOTIZIA

La libertà di espressione è sempre più sotto attacco.

Lascia un commento