Kyenge: “Il futuro dell’Europa è africano”

Condividi!

L’ispirazione le è arrivata dalle parole del futuro governatore della Lombardia Attilio Fontana, con l’idea ritenuta razzista di volere difendere la “razza bianca” dall’estinzione. Parole che Kyenge ha percepito come un pericolo nel processo di africanizzazione dell’Italia e dell’Europa.

Così la congolese Cecile Kyenge intende organizzare al Parlamento europeo, dove siede grazie al Pd, una manifestazione in difesa dell’Africanizzazione.

«Organizzerò una settimana sull’afrofobia al Parlamento europeo – le cui date sono ancora da definire – per ragionare sul problema del razzismo nell’Unione e promuovere un’immagine nuova e corretta degli africani», dice ad un bizzaro convegno a Roma sull’Africa, definita futuro dell’Europa. Cosa c’è di meglio che avere come futuro il presente dal quale tutti fuggono?

VERIFICA LA NOTIZIA

Kyenge prosegue a spiegare l’importanza della sua iniziativa: “Fontana non è stato il primo a parlare di razza bianca, lo ha preceduto tempo fa una deputata del Front nationale di Marine Le Pen». Beh, anche tutti gli scienziati a partire dallo scopritore del Dna, uno che se ne intende un tantino più di Kyenge.

Kyenge vuole investire in quelli che definisce gli Stati Uniti d’Europa: «Il problema coinvolge molti paesi europei, pertanto è utile invitarli al confronto con gli afrodiscendenti, per ribadire il loro ruolo nell’arricchire l’Ue. Mi chiedete se l’Africa è il futuro dell’Europa? Vi rispondo di sì».




Lascia un commento