Brutale, Nigeriana tenta di staccargli la mano a morsi: grave vigilante a Roma

Condividi!

Cannibali tra noi. Una volta scoperta mentre rubava in un supermercato di Boccea, non solo ha picchiato l’addetto alla sicurezza ma gli ha morso la mano con una ferocia inaudita. La nigeriana di 30 anni ha praticamente tentato di staccare la mano a morsi alla vittima, un ragazzo sulla ventina che è stato trasportato d’urgenza all’Aurelia Hospital per la profonda ferita causata dalla furia africana. Il ragazzo rischia di essere sottoposto a un delicato intervento per le lesioni riportate.

E’ accaduto intorno alle 16.30 all’interno di un supermercato. Il vigilante si è accorto che la donna stava nascondendo nei vestiti dei liquori. Una volta fermata è stata recuperata la refurtiva per circa 150 euro. A quel punto la nigeriana si è scatenata e si è scaraventata contro l’addetto fino a quando non l’ha morso procurandogli un dolore lancinante che gli ha fatto quasi perdere i sensi.

VERIFICA LA NOTIZIA

Il ferito è stato subito soccorso da altri dipendenti che gli hanno stretto la mano in un asciugamano per cercare di bloccare il sangue. E’ intervenuta una pattuglia della polizia che è riuscita a calmare la cannibale africana e portarla in commissariato. La straniera dovrà rispondere non più di furto, ma di rapina e anche di lesioni gravi.

Ma tanto non sarà espulsa. Che è l’unica cosa che temono realmente.

PS. La foto in alto è una accurata ricostruzione visiva di quanto accaduto




Lascia un commento