Germania, Spd si spacca e vota sì al governo della disperazione con Merkel

Condividi!

Il congresso dei socialdemocratici tedeschi dell’Spd riunito a Bonn si è spaccato e ha votato a favore della grande coalizione con l’Unione di Angela Merkel per il governo.

Per la mozione sostenuta dal kapò Martin Schulz hanno votato 362 delegati, 279 i contrari e 1 astenuto. Il primo voto, per alzata di mano, era fallito. Non c’era stato un risultato chiaro. Per questo motivo, il membro del comitato esecutivo SPD Heiko Maas ha deciso di ripetere il voto e di ricontare.

VERIFICA LA NOTIZIA

“Dobbiamo essere nani oggi per essere di nuovo giganti domani”: aveva detto il leader dei giovani dei socialdemocratici dello Juso, Kevin Kuhnert, parlando al congresso della Spd a Bonn. “I temi comuni con l’Unione sono stati esauriti”, aveva aggiunto, esortando l’assemblea del congresso di partito a votare contro la Grosse Koalition con Angela Merkel.




Lascia un commento