Siria: ucciso Deso Dogg, il rapper ‘tedesco’ affiliato a Isis

Condividi!

Deso Dogg è stato ucciso in Siria, in uno scontro nella provincia di Deir ez-Zour avvenuto il 17 gennaio. La foto del corpo senza vita del rapper tedesco, all’anagrafe Denis Cuspert, è stata diffusa dagli islamici attraverso il canale di propaganda vicino all’Isis Wafa Media.

rapper
Foto scattata il 5 maggio 2012 mostra Denis Cuspert, al centro tra altri salafiti a Bonn, in Germania

Già dato per deceduto nel 2015, questa volta le testimonianze fotografiche conferirebbero maggiore veridicità alla notizia. Abu Talha al-Almani, questo il suo nome di battaglia, sarebbe stato colpito alla testa.

Rapper ‘tedesco’ ucciso in Siria mentre combatteva con terroristi islamici

La storia di Deso Dogg aveva riempito le pagine dei giornali. Nato a Berlino da madre tedesca e padre ghanese è stato adottato e cresciuto da un militare americano. Ricevuta un’educazione rigidissima, è entrato e uscito da istituti per ragazzi con problemi comportamentali. Rinato con la musica si è presto convertito all’Islam.

VERIFICA LA NOTIZIA

Per la propaganda jihadista era un simbolo e un trascinatore, noto per la sua ferocia. Protagonista di decapitazioni e scontri ha reclutato centinaia di giovani. È ora stato definito «un martire con la kunya».

IUS SOLI: Rapper ‘tedesco’ decapita ‘infedele’ – VIDEO CHOC

I figli di coppie miste sono una minaccia per la nostra società. Più dei figli di immigrati. Perché non sanno chi sono, e chi non ha una precisa identità, ne cerca una violenta.




Lascia un commento