Indonesia, cristiano fustigato in piazza per vendita alcolici

Condividi!

Un cristiano è stato fustigato in pubblico oggi ad Aceh, la provincia dell’Indonesia dove si applica la Sharia, la legge islamica. L’Indonesia è il più popoloso paese musulmano al mondo, l’uomo era accusato di aver venduto alcolici in violazione della legge della Sharia.

Jono Simbolon è la terza persona non musulmana ad essere fustigata con bastoni da quando la legge islamica è stata promulgata nel 2001 in questa regione sulla punta settentrionale dell’isola di Sumatra. Aceh ha ottenuto lo status di autonomia dal governo centrale di Jakarta per porre fine a diversi decenni di ribellione separatista.

VERIFICA LA NOTIZIA

In piedi su una piattaforma, l’uomo sussultava per il dolore dopo aver ricevuto dieci colpi sulla schiena tra gli applausi della folla islamica tra la quale c’erano bambini. La scena è stata brevemente interrotta quando l’uomo + svenuto, ma dopo l’esame di un dottore, è stato giudicato idoneo a ricevere i rimanenti 26 colpi. Simbolon è stato arrestato a ottobre e condannato a 36 fustigate per aver venduto illegalmente alcolici.




Lascia un commento