Proteste sotto casa Gene Gnocchi, il silenzio di Boldrini



Condividi!

Silenziosa protesta dei militanti faentini di Forza Nuova, la scorsa notte, fuori dall’abitazione di Gene Gnocchi, contro la caduta di stile del comico a ‘Di martedì’, che ha avuto ad oggetto la figura di Claretta Petacci.

Rivolta sociale contro il maiale di Gene Gnocchi

“Un omuncolo patetico, un insipido comico che, per rimanere aggrappato all’onda dello spettacolo, si ritrova ad offendere anche i morti – scrive in una nota Desideria Raggi, responsabile provinciale di Fn – Un vigliacco che dimostra tutta la sua viltà e pochezza paragonando la scrofa di Roma a Claretta Petacci, un prodotto sottovuoto addestrato alla comicità più becera dal solito antifascismo stantio che, come in tante altre occasioni, sputa sull’onore di un defunto impossibilitato dunque e difendersi”. Quindi, conclude, “non è forse sessismo paragonare una donna ad una scrofa? Perché non sento starnazzare le femministe, a partire dalla Boldrini, in difesa di Claretta?”.

VERIFICA LA NOTIZIA

Lascia un commento