La bufala del razzista che ha tagliato l’hijab alla bambina islamica

Condividi!

Nei giorni scorsi Ansa e i media di distrazione di massa italiani hanno rilanciato, senza alcuna verifica, questo notizia:

Una ragazzina musulmana di 11 anni è stata aggredita da un uomo che le ha tagliato il velo con un paio di forbici. E’ successo ieri mattina a Toronto, riferiscono i media canadesi.
Secondo una prima ricostruzione, la ragazzina stava camminando verso scuola insieme al fratello quando un uomo le si è avvicinato e, in due diversi tentativi, le ha tagliato l’hijab con le forbici. Sul caso indaga la polizia di Toronto mentre il Canada si prepara a ricordare il primo anniversario della sparatoria avvenuta alla moschea di Quebec City con la morte di 6 persone. “Mi sono sentita confusa e spaventata”, ha raccontato Khawlah Noman ai giornalisti a scuola. “Ho urlato quando ho visto che iniziava a tagliarmi l’hijab e lui è fuggito, ma poi è ritornato e ha continuato”, ha aggiunto.
Ferma la condanna delle istituzioni e anche del premier dell’Ontario, Kathleen Wynne, che ha definito l’attacco “un atto codardo e di odio” che non rappresenta la provincia.

VERIFICA LA NOTIZIA

Ovviamente si tratta di una fake news. La bambina si era inventata tutto, probabilmente imbeccata dai leader della comunità musulmana, tanto bisognosa di fare la parte delle vittima mentre sgozza qui e là:

Lascia un commento