Miss Belgio è straniera e bruttina, rivolta social

Condividi!

Sostituzione etnica ovunque. Propagandata attraverso i media di distrazione di massa e spettacoli spazzatura come i concorsi di ‘bellezza’, dove non vince la bellezza ma il politicamente corretto.

Sabato scorso Angeline Flor Pua è stata incoronata Miss Belgio 2018. La nomina ha suscitato una rivolta sul web perché la ragazza è filippina e quindi non «una vera belga». Come sempre più spesso accade, i cittadini, che non hanno diritto ad esprimere la loro contrarietà alla sostituzione etnica in corso, hanno sfogato la loro contrarietà in rete. Alcuni in modo volgare. Ma la maggioranza semplicemente facendo notare l’evidenza dei fatti: non è belga ed è bruttarella.

Ricorda la vicenda di Miss Helsinki, nonché quella macchia nella storia di Miss Italia:

Riuscirono a nominare quella in mezzo. Ci vuole coraggio. In tutti i sensi.

Lascia un commento