‘Giustiziere’ distrugge auto ‘volontari’ Croce Rossa: distribuivano cena a clandestini – FOTO

Condividi!

Erano da poco passate le 20 di sabato sera, 13 gennaio, orario in cui i volontari a pagamento della Croce Ro$$a di Pordenone sono impegnati nell’attività di distribuzione di cibo e generi di conforto ai clandestini e richiedenti asilo. Rendendo possibile, di fatto, la loro permanenza in città, con tutto il degrado che ne consegue.

All’improvviso è cominciata una sequenza di fragorosi rumori: quelli, ben riconoscibili, di vetri infranti. Un raid vandalico contro le auto parcheggiate.

Sono stati distrutti i vetri di cinque vetture: due si trovavano nel parcheggio interno della sede della Croce Ro$$a di via Cappuccini, altre tre nelle immediate vicinanze, nei posti dove abitualmente parcheggiano i volontari dell’a$$ociazione. A essere colpiti, con il lancio di pietre, sono stati i lunotti posteriori. I danni sono ingenti. Ad entrare in azione sarebbe stato un giustiziere solitario, che si è dato alla fuga subito dopo aver distrutto il quinto lunotto.

VERIFICA LA NOTIZIA

Un testimone oculare ha riferito di aver visto un uomo che scagliava i sassi contro le auto imprecando ad alta voce.

Una delle auto prese di mira ha la targa della Croce Rossa. Per quanto riguarda le altre quattro, due sono di volontari della Croce Rossa, le altre appartengono a due pordenonesi che abitano nelle vicinanze e che sabato sera hanno avuto la sfortuna di parcheggiare in stalli dove di solito parcheggiano, in quella fascia oraria, i volontari dell’associazione. Un altro particolare che fa pensare a un’azione selettiva, diretta espressamente contro la Croce Rossa.




Lascia un commento