“Esigo di fare sesso con te”, migrante violenta turista a Roma

Condividi!

Città allo sbando. La giovane, uscita da un locale dove aveva mangiato, si è diretta verso l’albergo ma, poco prima di giungervi, è stata avvicinata da un immigrato che, senza mezzi termini, le ha proposto di fare sesso.

Al rifiuto l’immigrato egiziano ha tentato di violentare la turista che stava rientrando intorno alle 3 di notte nell’albergo dove alloggiava a Roma, in via Amendola, nei pressi della stazione Termini.

Incurante del rifiuto, infatti, le si è avvicinato sempre di più e, dopo averle bloccato le braccia, l’ha palpeggiata, cercando un contatto sempre più intimo.

Solo le urla hanno salvato la vittima dallo stupro dell’aggressore, che è poi scappato senza consumare la violenza sessuale. Sul posto, dopo la chiamata al 112, sono intervenuti gli agenti della Polizia del commissariato Viminale.

VERIFICA LA NOTIZIA

Gli investigatori hanno ascoltato il racconto della turista e, grazie alle accurate descrizioni fornite, hanno iniziato subito le ricerche. Dopo poche ore gli investigatori hanno individuato e bloccato l’aggressore, un giovane egiziano, nei pressi della stazione Termini.

Portato in commissariato, è stato riconosciuto dalla vittima nel corso di una individuazione fotografica. Un ulteriore riscontro è arrivato dalle immagini delle telecamere di videosorveglianza acquisite e visionate dagli agenti. Sottoposto a fermo, il migrante dovrà rispondere di tentata violenza sessuale.




Lascia un commento