Comprano cibo al negozio etnico e finiscono in ospedale: riso di plastica

Condividi!

Secondo gli accertamenti dei carabinieri del Nas, una 40enne ecuadoriana alcuni giorni fa avrebbe comprato riso in un negozio etnico nella zona fra Prè e la stazione di Piazza Principe.

Dopo averlo cucinato e mangiato, la straniera ha accusato disturbi gastrointestinali: nausea, vomito e dolori all’apparato digerente. Dopo il ricovero al Galliera, la paziente è stata per fortuna dimessa nel giro di alcune ore.

Riso di plastica da Cina: allarme per alimento contraffatto mischiato a quello vero

Il “riso con plastica” sarebbe stato acquistato nel medesimo negozio etnico finito nel mirino per la denuncia di un’altra famiglia straniera, che pochi giorni fa aveva accusato gli stessi sintomi della 40enne ecuadoriana.

VERIFICA LA NOTIZIA

Sul caso stanno indagando anche gli specialisti dei carabinieri del Nas. Sono stati prelevati campioni dell’alimento, che ora sono sotto la lente dei laboratori di Arpal e dell’Istituto Zooprofilattico di Torino. Gli esiti dei primi esami sono attesi per la prossima settimana.

Non solo Fipronil, dalla Cina il riso che rimbalza

Intanto continuano a venderlo? Pazzesco.




Lascia un commento