Chiede a migranti di non pisciare per strada, massacrato di botte

Condividi!

Nuovo episodio di razzismo e violenza. Pestaggio nella piazza della movida a Sarzana ieri sera, dopo la mezzanotte.

Una coppia stava tornando alla propria auto quando ha notato alcuni giovani migranti che facevano pipì contro la saracinesca di un negozio, l’uomo ha osato ammonirli e i giovani, in cinque contro uno, lo hanno aggredito a calci e pugni, proseguendo anche mentre era a terra.

Corsi di pugilato per i profughi, così potranno picchiarci meglio

Per l’uomo naso rotto e diverse ferite al volto per un referto di 28 giorni. Sul fatto stanno indagando i carabinieri di Sarzana.

VERIFICA LA NOTIZIA

“E’ avvenuto mentre la piazza era piena di giovani, ma nessuno si è preoccupato di fermare l’aggressione”, dice l’uomo. Forse perché erano tutti della stessa razza.

Secondo la testimonianza dell’uomo i cinque migranti avevano accento dell’est. Hanno minacciato e rotto il cellulare dell’aggredito quando si sono accorti che stava cercando di fare una foto alla targa dell’auto sulla cui stavano fuggendo.




Lascia un commento