Venezia, sordomuta picchiata da 3 profughi: nessuno la soccorre – VIDEO

Condividi!

Una donna sordomuta accerchiata, picchiata e derubata da un gruppo di tre profughi intorno alle 12 di venerdì 12 gennaio a Mestre, Venezia. Nei video acquisiti dalla polizia si vedono tre africani che, dopo aver strattonato la 43enne, le strappano di mani il telefonino per impedirle di chiedere aiuto, poi la borsetta con all’interno il portafogli. Al momento dell’aggressione nello stesso sottopasso ferroviario c’erano anche alcuni passanti che vigliaccamente non sono intervenuti, né hanno lanciato l’allarme.

Dopo la denuncia formalizzata dalla donna alla polizia ferroviaria, gli agenti si sono subito messi sulle tracce dei tre, rintracciati e arrestati due ore dopo. Si tratta di tre richiedenti asilo nigeriani di 19, 22 e 25 anni.

Impossibilitata a chiedere aiuto la vittima è andata a casa e aiutata dai familiari ha sporto denuncia. Grazie alle telecamere di sorveglianza gli agenti hanno potuto individuare i rapinatori che sono stati bloccati poco dopo nella zona dove avevano colpito. La vittima è stata accompagnata al pronto soccorso dell’ospedale dell’Angelo di Mestre per le contusioni ed è stata poi dimessa con una prognosi di 8 giorni.

VERIFICA LA NOTIZIA




Lascia un commento