Alain Delon: “Quest’epoca mi fa vomitare”

Condividi!

“Della vita non m’importa più granchè, ho conosciuto tutto, visto tutto, ma soprattutto, odio quest’epoca, mi fa vomitare”. Anche a noi, Alain.

Alain Delon confessa che lascerà “questo mondo senza rimpianti”. Lo ha fatto in una lunga intervista a Paris Match, in un numero speciale che la rivista dedica ai 60 anni di carriera dell’attore.

“Ci sono esseri che odio, tutto è falso, tutto è distorto, non c’è rispetto, niente più parole, conta solo il denaro. So che lascerò questo mondo senza rimpianti “, ha detto Alain Delon dopo aver esaminato la sua carriera, il difficile rapporto con la sua famiglia, le donne che ha amato e gli amici che ha perso. “Quasi tutti sono morti”, ha detto il leggendario attore, come la ex compagna degli anni ’70, Mireille Darc.

Alain Delon: “Francia è paese di razza bianca”

Quando gli è stato chiesto del posto di una donna nella sua vita di oggi, l’attore ha risposto che non l’ha “trovata”.
“Non sto dicendo che non ci sono candidate, ce ne sono dieci, ma nessuna al momento è giusta per me per finire la mia vita … (…) Potrei sposare una donna se fosse pronta a per accompagnarmi fino alla fine “, dice.

Alain Delon fa ‘outing’: “I Francesi sono con Marine Le Pen”

L’ultimo lungometraggio di Alain Delon risale al 2008 con “Asterix alle Olimpiadi” di Frédéric Forestier e Thomas Langmann, nel ruolo di Giulio Cesare.
“Non ho mai sognato questa carriera, è arrivata così”, dice l’attore. “Non ero fatto per essere Alain Delon, avrei dovuto essere morto per molto tempo, si chiama destino.”

VERIFICA LA NOTIZIA

“Sono un attore e non un comico, non ho fatto l’accademia” ricorda Alain Delon. “Non ho fatto niente, ho smesso di studiare quando avevo 14 anni e sono diventato un soldato. Come Jean Gabin, Lino Ventura o Burt Lancaster. Posso dire, senza falsa modestia, che sono riuscito in questo mestiere”.




Lascia un commento