Polemica per documentario sulla storia d’amore tra un “giovane” profugo e una ragazzina locale



Condividi!

La propaganda deve iniziare sin dalla più tenera età. La televisione è un veicolo privilegiato.

Un canale televisivo pubblico tedesco per bambini, Kika, ha trasmesso uno speciale sulla “storia d’amore” tra un ‘profugo’ e una ragazzina tedesca. Ovviamente descrivendolo in toni positivi.

Il documentario “Malvina, Diaa and Love” parla del rapporto di un siriano con una ragazzina tedesca. Secondo Kika, la ragazza ha 16 anni, il suo fidanzato, il siriano Diaa, è descritto nel programma avere “circa la stessa età”.

Ma lunedì sera la stazione televisiva, dopo le polemiche, si è corretta, fiddanso la sua età a 19 anni. In realtà pare che il migrante di anni ne abbia almeno 36. Questo dicono i software di riconoscimento facciale.

Ma questo non è stato l’unico punto a fare scandalo. Infatti, nel video i due parlano liberamente della loro relazione e Malvina spiega: “Non posso indossare abiti corti, devo sempre portare solo abiti lunghi”. Diaa risponde: “Non posso accettare che mia moglie assomigli a questo. È molto difficile per gli uomini arabi. ”

Il rifugiato siriano poi vuole che inizi ad indossare il velo e che diventi musulmana. “Ho anche smesso di mangiare carne di maiale”, dice Malvina.

Il giovane spiega il suo atteggiamento: “Sono cresciuto in una cultura arabo-islamica. Credo nella mia cultura e nella mia religione”, dice Diaa. “La religione ti dà delle regole. Senza questa religione, non abbiamo regole e senza regole non abbiamo vita. ”

Nel programma di 25 minuti, la madre di Malvina diche che lei ha la sensazione che sua figlia sarà “un giorno avvolta in un burka”.

Tutto questo in una sorta di Bim Bum Bam tedesco. La trasmissione di questo programma faceva parte del tema “Rispetto per i miei diritti! Vivere insieme”.

VERIFICA LA NOTIZIA


Lascia un commento