Euro, Di Maio annuncia il contrordine: “Sbagliato uscire”



Condividi!

Luigi Di Maio, ospite a Porta a Porta, mette la parola fine all’uscita dall’euro: “Io non credo sia più il momento per l’Italia di uscire dall’euro perché l’asse franco-tedesco non è più così forte, e spero di non arrivare al referendum sull’euro che comunque per me sarebbe un’estrema ratio”.

E così si conclude il sogno di indipendenza propagandato per un decennio.

Poi ha aggiunto: “Noi diamo 20 miliardi di euro alla Ue, dobbiamo contare e andare a quei tavoli per cambiare le regole”.

VERIFICA LA NOTIZIA

No, non dobbiamo più darglieli. Quante cose potremmo fare, con i soldi che regaliamo alla Ue ogni anno…

Poi, in merito al post-elezioni, il grillini ha spiegato: “Il nostro appello sul programma sarà ai gruppi politici, non ai singoli parlamentari: non stimolo e non voglio cambi di casacca. Chi sarà favorevole quella sera, parteciperà a degli incontri pubblici, trasparenti sul nostro programma di governo”.



Lascia un commento