Capo Mare Nostrum ci deve 15 milioni di euro

Condividi!

E’ accusato di aver imposto lavori inutili sulle fregate multimissione (Fremm) commissionate a Fincantieri. Per questo, la procura della Corte dei conti del Lazio ha chiesto il sequestro preventivo di beni personali per 15 milioni di euro per l’ex capo di stato maggiore della Marina Militare, mister Mare Nostrum, Giuseppe De Giorgi, accusato di danno erariale per le modifiche costruttive che furono da lui richieste.

Le feste a spese nostre dell’ideatore di Mare Nostrum

La procura della Corte dei conti del Lazio ha chiesto il sequestro preventivo di beni personali, pari alla somma relativa alle opere aggiuntive richieste in corso d’opera “per non meglio precisate esigenze operative e di rappresentanza”.

Vertici Marina invischiati in affare Petrolio: mandiamoli in India in cambio dei Marò

Incredibile che un dipendente dello Stato abbia 15 milioni di euro in beni personali. Le tartine rendono.

VERIFICA LA NOTIZIA




Lascia un commento