Detenuto fa 6 rapine in 15 giorni: durante permessi premio

Condividi!

Sei rapine in 15 giorni, almeno quelle individuate. Le faceva durante i permesso premio dal carcere. Farouk Legliti, 30 anni, marocchino con cittadinanza italiana, aveva già un proprio record alle spalle quando l’altro ieri è stato arrestato a Ventimiglia dalla squadra mobile di Milano, mentre cercava di espatriare con 50mila euro suddivisi in mazzette nascoste nello zaino.

Una parte degli 80mila euro rimediati con i colpi messi a segno a Milano le prime due settimane di maggio. In quei giorni appunto Legliti era in permesso premio concessogli dal carcere di Parma. Il 30enne è tornato in cella in Emilia con il soprannome «l’accompagnatore», affibbiatogli dal key crime, il sistema di riconoscimento facciale che individua i «seriali». Dopo i colpi, infatti, e prima di fuggire, il rapinatore si faceva accompagnare dalle vittime all’esterno di banche o supermercati.

VERIFICA LA NOTIZIA

Già oggi, con la legge attuale, oltre 200mila non italiani acquisiscono la nostra cittadinanza ogni anno. Inutile dire che a questo ritmo siamo destinati a perire come popolo. Per questo è urgente che il prossimo governo non sia ‘moderato’ come vuole l’Economist, ma populista. E che cambi in senso restrittivo la legge attuale.




Un pensiero su “Detenuto fa 6 rapine in 15 giorni: durante permessi premio”

Lascia un commento