Salta tetto stipendi per funzionari Parlamento, guadagneranno più di Mattarella



Condividi!

Via il tetto dei 240 mila euro annui agli stipendi dei dipendenti di Camera e Senato.
Con la fine del 2017, per i dipendenti del Parlamento è finito anche il triennio di “contributo di solidarietà” che ha alleggerito in particolare le buste paga di coloro che hanno più di 23 anni di anzianità.

Il tesoriere Pd sblocca gli aumenti alla Camera: 60 funzionari prenderanno più di Mattarella. Non che lui li meriti.

Il tetto di 240 mila euro lordi per gli stipendi dei consiglieri parlamentari è stato deliberato nel 2014 dagli Uffici di presidenza di Camera e Senato e avrebbe dovuto stabilizzarsi a regime proprio il 1° gennaio 2018. Ma i numerosi ricorsi, accolti dalle Commissioni giurisdizionali per il personale, hanno sancito la temporaneità dei tagli alla parte fissa dello stipendio.

VERIFICA LA NOTIZIA

Alla Camera, nel 2018 sono previsti 175 milioni per gli stipendi, il 4,5 in più rispetto al 2017.



Lascia un commento