Il Comune italiano dove i bambini italiani sono in minoranza



Condividi!

Cosa è, questa, se non sostituzione etnica? E questi farabutti la chiamano ‘integrazione’. Non è integrazione, quando il 41 per cento dei bambini è, oggi, straniero, in una zona, oltretutto, dove, per ragioni storiche, gli italiani sono solo il 60 per cento: significa che i bambini italiani sono già oggi minoranza.

Se arrivassero su carri armati, si invierebbero soldati. Prenderemmo le armi e combatteremmo. Invece arrivano con la cicogna, e allora assistiamo, inebetiti, alla nostra sostituzione.

VERIFICA LA NOTIZIA



Lascia un commento