Genova: 118 profughi segnalati per questua molesta



Condividi!

L’assessore alla sicurezza del Comune di Genova, Stefano Garassino, ha pronto il dossier-profughi e lo consegnerà la settimana prossima al prefetto Fiamma Spena.

VERIFICA LA NOTIZIA

L’informativa contiene nomi e cognomi, nazionalità e luoghi di residenza a Genova di 118 immigrati, in maggior parte del Gambia, Mali e Ghana. Tutti identificati dalla polizia municipale del Nucleo Vivibilità, 1° e 8° distretto (Portoria e Foce-Albaro-Sturla), sono richiedenti asilo, ma secondo il Comune violano la legge molestando i passanti con la richiesta, organizzata, di soldi.

I nomi dei primi 400 identificati, in gran parte stranieri, sono finiti in un dossier che l’assessore leghista alla Sicurezza Stefano Garassino consegnerà la prossima settimana alla prefetta Fiamma Spena. Tra i 400 spiccano i nomi di ben 118 richiedenti asilo, quasi tutti africani e “per la maggior parte del Gambia, Mali e Ghana”. I migranti risultano ancora seguiti da alcune onlus e coop che ricevono i proventi dal Ministero dell’Interno (35 euro al giorno a richiedente asilo) non solo per il loro sostentamento (vitto, alloggio, bus, wi-fi, paghetta, etc.) ma anche per la formazione e l’avvio di progetti di integrazione.



Lascia un commento