Terrore, profugo islamico armato di ascia attacca passanti



Condividi!

Un profugo marocchino di 29 anni ospite di un centro di accoglienza per rifugiati cittadino si è scagliato armato di ascia contro ignari passanti nella cittadina tedesca di Rees.

Il migrante ha iniziato il suo tour horror alle 21:20 di ieri sera nella stazione di Rees-Haldern, dove ha preteso denaro da un uomo di 50 anni, minacciando di colpirlo con la sua ascia.

La vittima ha lanciato all’islamico tutti i suoi soldi. Mentre il richiedente asilo si chinava per prenderli, l’uomo è fuggito.

Ma questo non ha soddisfatto l’aggressore. Solo 20 minuti dopo aveva trovato le sue nuove vittime.

Una coppia di fidanzati. Il migrante ha bloccato l’auto sulla quale viaggiavano lanciando una bici contro l’auto in corsa e poi attaccato i due armato di accetta, mandando in frantumi il finestrino del passeggero. La coppia è riuscita a fuggire.

Il richiedente asilo marocchino poi è scomparso senza lasciare traccia. La polizia ha iniziato le indagini dopo gli attacchi e ora sta cercando l’autore.

VERIFICA LA NOTIZIA

È alto circa 1,80 metri e piuttosto magro. Indossava anche una giacca con cappuccio rossa, pantaloni leggeri e una felpa nera.



Lascia un commento