Accoglie profughi, le distruggono casa e la fanno ammalare: 150mila euro di danni



Condividi!

Per due anni e mezzo, Christine Schäffler di Schliersee, in Germania, ha ospitato i richiedenti asilo nella sua casa. Le conseguenze sono danni per i quali adesso aspetta, e spera, un rimborso da parte del suo governo.

La donna di 70 anni aveva accolto i profughi dalla fine di settembre 2015. Diversi i danni da perdite d’acqua causate dalle tubazioni rotte, pezzi di mobili distrutti e un lavabo smontato: le tracce degli ex residenti sono in ogni stanza.

VERIFICA LA NOTIZIA

“Volevo aiutare”, dice Schäffler, che lavorava come segretaria parrocchiale. Ora ha bisogno di aiuto lei, per sistemare la casa devastata e se stessa. La muffa causata dalle perdite dovute alle devastazioni le ha infatti fatto ammalare i polmoni, e con la sua piccola pensione non ha soldi per sistemare la casa: 150.000 euro i danni.

Ma lei voleva aiutare.



Lascia un commento