Incendio preventivo, PD e soci: “Fatto grave, continueremo ad accogliere”

Condividi!

Il Garante dei Diritti dei minori delle Marche, presunti e non italiani ovviamente, altrimenti si sarebbe preoccupato della povera ragazzina stuprata dai suoi protetti ad Ascoli:

Ascoli, profughi stupratori trasferiti: detenuti italiani volevano linciarli

Esprime in una nota “seria preoccupazione e condanna” per l’episodio di Spinetoli, dove la notte di Capodanno è stato dato alle fiamme un edificio destinato ad accogliere i soliti giovani maschi africani in fuga dalla guerra in Siria.

VERIFICA LA NOTIZIA

La Procura di Ascoli Piceno ipotizza il reato di incendio doloso, aggravato dall’odio razziale. Perché le palazzine, vuote, hanno una razza, naturalmente.

“Un episodio grave – afferma Nobili – che comunque non scalfisce l’impegno per l’accoglienza e la solidarietà che in tanti esprimono nel nostro territorio”. Bravo, hai capito tutto.

Finché ci saranno i piddini, con il loro fanatismo che impone ai cittadini la presenza di clandestini nel territorio, spacciandoli per gente in fuga dalle guerre solo perché devono fare affari, gli incendi si moltiplicheranno. Perché la gente, depredata del proprio diritto a vivere tranquilla, non avrà altra scelta. E’ matematica: se non hai diritto di decidere, combatti. Con i mezzi che hai.




Lascia un commento