Ancona, Imam rifiuta ingresso soccorsi in Moschea perché volontari hanno scarpe

Condividi!

Ha rifiutato i soccorsi sanitari all’interno della moschea perché i volontari portavano le scarpe.

È così che il responsabile della Moschea di via Dalmazia ad Ancona nel pomeriggio dell’ultimo dell’anno ha accolto, con il suo diniego, i volontari della Croce Gialla accorsi per prestare le prime cure ad un marocchino classe 74 che aveva accusato poco prima un malore durante una funzione islamica.

VERIFICA LA NOTIZIA

Solo dopo le ripetute insistenze e probabilmente le minacce di possibile denuncia, i volontari della Croce Gialla, che non potevano entrare togliendosi le scarpe e a piedi nudi per motivi sanitari, sono riusciti ad entrare. Il musulmano soccorso ora non sarebbe in pericolo di vita.

Anche questo è scontro di civiltà.




Lascia un commento