Cestini viaggio per i clandestini che assediano Ventimiglia, Croce Rossa senza vergogna

Condividi!

Se il degrado circonda le vostre città, è colpa dei cuckold che li sollazzano. Quelli della Croce Ro$$a, ad esempio, sono ormai a servizietto dei clandestini. E’ un’altra gloriosa istituzione che è divenuta sponsor dell’accoglienza, con la quale i suoi dirigenti fanno bei soldoni.

Centottanta sacchetti contenenti cibo e bibite sono stati distribuiti, stamani, dal comitato di Ventimiglia della Croce Rossa ai clandestini accampati sul greto del fiume Roja a Ventimiglia. Che spacciano, stuprano le commesse e devastano l’ambiente.

Profugo stupra 2 ragazze a Ventimiglia, e pretendeva anche 100 euro

“E’ stata una distribuzione di cibo straordinaria – dice il commissario del comitato cittadino della Croce Rossa, l’affarista xenofilo Vincenzo Palmero – con la quale abbiamo voluto mostrare la nostra vicinanza in questi giorni di festa”. Da domani, i migranti torneranno a ricevere cibo della Carita$ anche se le associazioni francesi proseguono quasi quotidianamente nella distribuzione di generi alimentari.

VERIFICA LA NOTIZIA

Coop ottiene decreto ingiuntivo da 87mila euro contro cittadini Ventimiglia: “Ci servono per mantenere migranti”

A Ventimiglia la Prefettura di Imperia che aveva avviato un’indagine per trovare un immobile in cui ospitare i clandestini più giovani. Così che possano avere una base da cui partire per lo spaccio e gli stupri.

Questi cuckold sono l’emergenza nazionale. Non certo i giovani rasati di Como. Se i profughi stuprano, è colpa di chi li sostiene.




Lascia un commento