Mohammed prima lo pesta a sangue, poi lo investe: muore così un italiano



Condividi!

Omicidio l’altra mattina in un ex campeggio nel lungomare Poetto, tra Cagliari e Quartu Sant’Elena.

La vittima è Fabrizio Statzu, cameriere di 51 anni originario di Uras (Oristano). L’assassino è il solito immigrato, un cittadino sudanese di 27 anni, David Jhonny Mohammed, arrestato dai carabinieri e rinchiuso in carcere a Uta.

VERIFICA LA NOTIZIA

La vittima, in fase di separazione dalla moglie, usava una roulotte che si trova nell’area attrezzata per dormire. A quanto pare si conosceva con il 27enne.

L’altra mattina due hanno avuto una discussione violenta, trasformata presto in una colluttazione. Non si sa se il 51enne sia morto a causa delle percosse, più probabile, visto che il corpo è stato trovato lungo un vialetto sterrato interno al campeggio, sia morto perché travolto dalla sua stessa auto a bordo della quale era salito il sudanese.

Lo straniero è stato bloccato dai carabinieri mentre tentava di allontanarsi dalla zona.



Lascia un commento