Italiana si ribella a burkini imposto da marito musulmano: picchiata e violentata



Condividi!

Un matrimonio tra un’italiana vicentina e un marocchino arrivato in Italia una decina di anni fa è naufragato dopo 5 anni, anche troppo per la media dei matrimoni misti, segnati da violenze e angherie da parte del migrante, L.M. di 36 anni.

La donna, 41 anni, si è stancata dei soprusi solo a luglio di quest’anno, e lo ha denunciato, prima di trasferirsi dalla casa coniugale nell’hinterland di Vicenza nel veneziano, da parenti. La coppia, fortunatamente, non ha avuto figli. Meno individui fantasia in giro.

VERIFICA LA NOTIZIA

Le violenze perché lei non ha accettato le imposizioni che il marito da musulmano pretendeva che rispettasse: niente telefonino, sempre chiusa in casa, coperta anche d’estate, niente bikini in spiaggia e altro.

I familiari di lei avevano cercato di parlare con il marito, tutto inutile. La donna si sarebbe rifiutata ad avere rapporti sessuali con il marito e così sarebbe stata picchiata e violentata. Il marito è indagato per le ipotesi di maltrattamenti in famiglia e violenza sessuale. Sono in coso accertamenti da parte della procura che dopo avere ascoltato parenti e amici convocherà la donna, anche con la formula dell’incidente probatorio.



Lascia un commento