“Migrante con sospetta Lebbra a Cagliari, diversi casi” – VIDEO

Condividi!

Quelle strane escoriazioni sulla pelle hanno fatto scattare l’allarme: è affetto da lebbra il cittadino bengalese ricoverato nel reparto Infettivi del Santissima Trinità di Cagliari? Per togliere ogni dubbio, anche se potrebbe trattarsi di qualche altra patologia dell’epidermide, il paziente è stato sottoposto ad accurate analisi nel reparto Hanseniani dello stesso ospedale, ieri mattina. Nell’azienda sanitaria non sono preoccupati: stando a quanto trapela di via Pier della Francesca nel territorio della Asl 8 ci sarebbero altri casi di lebbra che vengono trattati in day hospital.

VERIFICA LA NOTIZIA

Così una televisione locale di Cagliari alcune settimane fa. Da allora, più nulla. E non si trovano altre notizie sulla questione. Particolarmente inquietante questo passaggio:

Nell’azienda sanitaria non sono preoccupati: stando a quanto trapela di via Pier della Francesca nel territorio della Asl 8 ci sarebbero altri casi di lebbra che vengono trattati in day hospital.

La Lebbra non è Scabbia. E’ una patologia molto più grave. Non certo da trattare in day hospital senza avvisare la popolazione locale. Vox ha contattato l’ospedale e Vi darà conferme o smentite non appena ci verranno comunicate.

LEBBRA NEL MONDO
Risultati immagini per lEbbra

Il bacillo di Hansen è l’agente responsabile della lebbra, penetra nell’organismo attraverso la cute o la mucosa delle vie aeree superiori, e il contagio avviene per contatto diretto con un soggetto ammalato. Tuttavia sono stati descritti casi in cui la malattia si è sviluppata dopo un breve soggiorno in Paesi con lebbra endemica, senza che dall’anamnesi risultasse il contatto con malati. Il periodo di incubazione è in genere di 3-5 anni, ma può essere anche più breve, o molto più lungo (fino a 30 anni).




Lascia un commento