Violentarono 31enne: sconto di pena per nordafricani grazie a rito abbreviato



Condividi!

Violentarono una 31enne a Salerno, ieri la condanna a soli quattro anni di reclusione per i due stupratori nordafricani.

I magistrati hanno riconosciuto la colpevolezza di Radouane Makkak e di Hassan Raziqi e, a fronte della richiesta della pubblica accusa (rispettivamente a dieci e otto anni di reclusione), ne hanno disposto la condanna a quattro anni ciascuno, al liquidamento dei danni in favore della parte civile e all’espulsione dal territorio nazionale.

I magistrati parlano di “equilibrio tra aggravanti e attenuanti”, ma, soprattutto, sulla decisione pesano gli sconti per il rito abbreviato. Che riguarda la bocciatura dell’emendamento Molteni:

Berlusconi: “Legge contro assassini e pedofili è un puntiglio di Salvini”

L’episodio si verificò nel mese di maggio dello scorso anno. La giovane si era intrattenuta sul lungomare del capoluogo salernitano dopo una serata passata con gli amici. Mentre si trovava sull’arenile, venne aggredita e stuprata tutta la notte dai due immigrati, in un incubo che terminò soltanto all’alba.

VERIFICA LA NOTIZIA


Lascia un commento