Parla quel ‘gran p*rco’: “Narrazioni surreali, cose riferite in modo del tutto falso”

Condividi!

Il consigliere di Stato Francesco Bellomo dice di sentirsi “tradito ed usato” da alcune ragazze “che evidentemente mi sono state accanto o hanno aderito al mio insegnamento solo per interesse personale e non mosse da veri sentimenti o convinzioni ideali, come invece professavano”.

VERIFICA LA NOTIZIA

Bellomo, che si è rivolto all’avvocato Beniamino Migliucci e al professor Vittorio Manes, dice anche di apprendere dai media “narrazioni surreali, che riferiscono in maniera del tutto falsata i rapporti intercorsi tra me ed alcune ragazze”. “Con talune – spiega ho avuto relazioni sentimentali e mai nessuna, sino a quando il rapporto è durato, mi ha eccepito un qualche comportamento sgradito, anzi insistendo perché la relazione acquistasse importanza. Quanto alle altre (un ridottissimo numero di allieve titolari di borsa di studio), esse mi chiedevano di prepararle e guidarle per affrontare al meglio il concorso in magistratura, esprimendo piena e convinta adesione al mio metodo di insegnamento”.

Nessuno di noi sa, al momento, chi dice la verità. In questi casi sarebbe bene non dare giudizi affrettati. Ma non lo si può chiedere a chi vive di giudizi affrettati. Purtroppo lo sport di molti è il linciaggio e non la giustizia, che sono cose differenti: la seconda punisce i colpevoli.




Lascia un commento