Terremoto: secondo Natale al gelo per 1.974 famiglie senza casette

Condividi!

Ad oggi, sono stati completati i lavori in 91 aree e sono state consegnate ai sindaci dei comuni del Centro Italia colpiti dal sisma 1.693 casette, di cui 687 nel Lazio (488 ad Amatrice, 199 ad Accumoli), 418 in Umbria (Cascia, Norcia e Preci), 562 nelle Marche (ad Amandola, Arquata del Tronto, Castelsantangelo sul Nera, Cessapalombo, Fiastra, Gualdo, Monte Cavallo, Muccia, Pieve Torina, San Ginesio e Visso) e 26 in Abruzzo (a Tossicia e Torricella Sicura). Lo fa sapere la Protezione civile.
Secondo i dati forniti dalle quattro Regioni, al 28 novembre, sono complessivamente 3.667 le Sae (Soluzione abitative d’emergenza) ordinate per i 50 comuni che ne hanno fatto richiesta. In particolare, l’Abruzzo ha ordinato 238 Sae da installare tra i tredici Comuni interessati; nel Lazio sono 826 gli ordinativi per sei Comuni; le Marche hanno ordinato 1.844 soluzioni abitative per 28 Comuni e, infine, l’Umbria 759 per tre Comuni. Attualmente sono in corso lavori in 108 aree.

VERIFICA LA NOTIZIA

E’ così ufficiale, 1.974 famiglie passeranno il loro secondo Natale fuori casa. Senza le casette che, ricordiamo:

Confusione: Renzi promette casette entro Natale, smentito subito

E’ un altro tragico fallimento di questo governo. Che intanto:

Le casette dei terremotati sono finite ai profughi – VIDEO CHOC

E:

SCANDALO: CASETTE SAN GIULIANO NEGATE AI TERREMOTATI, OSPITERANNO AFRICANI

E si ripresentano anche alle elezioni.




Lascia un commento