Tap, PD presenta emendamento eversivo: arresto per chi protesta

Condividi!

Un emendamento alla manovra presentato dal governo in Commissione Bilancio della Camera propone che i cantieri del Tap possano diventare siti di interesse strategico nazionale. La conseguenza sarebbe che chi protesta, e ne travalica i confini senza autorizzazione, rischia l’arresto, come nel caso della Tav.

I muri ci sono, ma solo per gli Italiani. Se i clandestini entrano i Italia va bene, non è reato, se gli Italiani difendono il proprio territorio: galera.

VERIFICA LA NOTIZIA

L’emendamento presentato in Commissione, è in corso di valutazione di ammissibilità e il suo destino è legato alla decisione che prenderà domani il presidente della Commissione, Francesco Boccia.

Questo emendamento fa il paio con questo:

L’ultima legge del PD: via libera a vendita demanio a Stati esteri

Sono gli ultimi fuochi di un governo morto. Hanno promesse da mantenere a chi li ha finanziati. Stati esteri.




Lascia un commento