Reagisce ai ladri africani che gli puntano pistola e sventa la rapina – VIDEO

Condividi!

«Mi hanno puntato una pistola alla fronte. Non ci ho più visto, e anche se erano grandi e grossi li ho menati e fatti scappare. Peccato che sottomano non avessi nulla di pesante, sennò li consegnavo ai carabinieri». Romeo Antoniazzi, 54 anni, titolare del Mirage Orange Games, sala giochi di via Conegliano, aperta da cinque anni, si è reso conto di aver agito con incoscienza, ma ha sventato ieri notte la prima rapina ai suoi danni.

È successo a mezzanotte di martedì. Tutta la sequenza, l’entrata di due rapinatori, la minaccia con le pistole quasi certamente giocattolo, la reazione del titolare della sala giochi adiacente il Club Privè Margò, è finita nelle immagini delle videocamere di sorveglianza. L’adrenalina non abbandona Antoniazzi anche quando racconta l’avventura vissuta. È stato lui a far entrare i due nella sala credendoli dei clienti. Avevano una tuta e giacche a vento con cappuccio, sciarpa sul viso: «Ero uscito dalla cassa per andare a chiudere la porta lasciata aperta da un cliente – racconta – e si sono presentati i due. Non ho pensato subito al peggio anche se non si vedevano in volto, e sono rientrato nel banco della cassa. Ma ho realizzato che qualcosa non andava e per sicurezza ho premuto l’allarme collegato ai Rangers». I due, di colore, forse gli stessi in azione qualche giorno fa a Silea, non avevano messo nel conto la reazione del titolare.

VERIFICA LA NOTIZIA



Lascia un commento