Ecco il teppista rosso che ha ucciso ex militare a sprangate

Condividi!

E’ Rodrigo Lanza, che insieme a tre compagni ha ucciso a sprangate l’uomo “colpevole” di indossare delle bretelle con i colori della bandiera spagnola, al grido di “fascista”:

Emergenza teppisti rossi: soldato sprangato a morte

L’arrestato, membro di gruppi di estrema sinistra ed ha legami con cellule italiane, è definito dai media spagnoli: italo-cileno. Nel 2006 fu condannato a 6 anni di reclusione per aver lanciato un sasso ad un poliziotto facendolo rimanere paralizzato.

Difeso pubblicamente dalla madre in quell’occasione, anche oggi la storia si ripete. Proprio la famiglia, insieme ai suoi compagni, sta facendo girare un comunicato abbastanza lacunoso e ridicolo dove si accusa la vittima, Victor Lainez, di aver aggredito il gruppo di amici con un’arma bianca. Secondo loro, Rodrigo si sarebbe solamente difeso a mani nude, provocandone la morte a sprangate. Bizzarro.

VERIFICA LA NOTIZIA

Mentre si sparga a macchia d’olio la fake news dell’emergenza ‘fascista’, i teppisti rossi uccidono. Basta essere orgogliosi della propria terra. Ma a volte, semplicemente, non essere d’accordo con loro.




Lascia un commento