Repressione: perquisizioni contro ‘lettori’ di Como

Una serie di perquisizioni sono state eseguite stamani dalla polizia nei confronti di appartenenti a ‘Veneto Fronte Skinhead’, la formazione che nei giorni scorsi ha letto un comunicato in un circolo di Como. Sono stati sequestrati pc, tablet e altri supporti informatici per accertare, anche attraverso le mail, se i responsabili della lettura al circolo, avessero pianificato il blitz e da dove è partita l’iniziativa. Gli investigatori vogliono anche verificare se si tratti di un fatto isolato o che rientri in una strategia più articolata e più ampia. Gli inquirenti hanno contestato, insieme con la violenza privata, l’aggravante del numero delle persone.

La Stasi non avrebbe potuto fare meglio, vergogna.



Lascia un commento