Stupro di gruppo: trovati in 3, con i pantaloni abbassati intorno alla vittima

I tre furono trovati con i pantaloni abbassati disposti a semicerchio intorno ad una donna seminuda. Era lo scorso mese di giugno.

Le telecamere presenti sul muro perimetrale del collegio pontificio in via Ercole Rosa hanno ripreso tre immigrati che per strada hanno iniziato insistentemente a palpeggiare una donna, filmando con un cellulare le molestie.

A dare l’allarme al numero unico di emergenza, una guardia giurata. Chiamati a verificare la segnalazione, gli agenti della Polizia di Stato hanno trovato gli uomini con le brache calate, disposti a semicerchio intorno alla donna, parzialmente vestita.

Il Giudice per le Indagini Preliminari ha accolto la richiesta di custodia cautelare in carcere, avanzata per i tre dal Pubblico Ministero, affidandone l’esecuzione agli uomini del commissariato Celio, guidati dalla dottoressa Stefania D’Andrea.

VERIFICA LA NOTIZIA

Trattandosi di tre stranieri, e visto che erano stati liberati, tutti senza fissa dimora, il loro rintraccio in diverse zone delle Capitale è stato possibile solo con un minuzioso e capillare controllo del territorio, che ha permesso agli agenti di individuare dapprima la compagna di uno dei tre e poi l’intero gruppo. 32enni, due romeni e uno nativo della Moldavia, sono stati associati nel carcere di Regina Coeli.



Lascia un commento