Rivoluzione a Sesto: Sindaco porta un Presepe in ogni scuola

“Con una lettera a nome dell’amministrazione comunale ho scritto ai dirigenti scolastici esprimendo la nostra volontà di omaggiare le scuole del territorio di un piccolo Presepe, organizzando dei momenti di consegna agli istituti interessati”. Lo rende noto il sindaco di Sesto San Giovanni, Roberto Di Stefano. “Consideriamo importante in questo momento storico – aggiunge Roberto Di Stefano – difendere la nostra cultura, i nostri valori, le nostre tradizioni. Purtroppo sempre più spesso si moltiplicano in vari comuni e in alcune scuole tentativi di nascondere il Natale. Il Presepe rappresenta la nostra identità oltre a essere portatore di uno straordinario messaggio di pace e speranza e per questo mostrarlo dovrebbe essere un’ovvietà. Modificare o censurare usanze, simboli, tradizioni, presumendo che questo sia politicamente corretto, è sbagliato e porta a meccanismi, figli della paura, che accrescono le divisioni e riducono le libertà”.

VERIFICA LA NOTIZIA

Tutto giusto. Ma non dimentichiamo che le tradizioni vivono con i popoli. Ne sono espressione. Giusto difendere il Presepe, ma già il fatto stesso di doverlo fare, evidenzia la sostituzione etnica in corso. La scomparsa dei Presepi è il sintomo della malattia, non la malattia: che è la sostituzione etnica per immigrazione.



Lascia un commento