Magrebini armati di coltello assaltano i treni, passeggeri aggrediti

Ventri rapine sui treni e nelle stazioni – Aspettano che la vittima sia sola, in stazione o sui convogli ferroviari e poi l’accerchiano, la minacciano e la rapinano.

Un assalto ai treni quello messo a segno da una banda magrebini. Nelle ultime settimane (pare poco più di un mese e mezzo) sono circa venti le rapine portate a termine dalla gang che sta terrorizzando i pendolari.

Ma non è escluso che ci siano anche altre rapine che non sono state denunciate.

L’ultimo colpo è avvenuto lunedì sera sul treno diretto a Lecco, nella tratta fra Cernusco e Olgiate Molgora. Ma lungo la linea per il capoluogo manzoniano le rapine sono avvenute un po’ dovunque: soprattutto fra Airuno, Calolziocorte e il capoluogo.

Se poi la sicurezza la affidano a questi:

Sembra che la banda sia composta da immigrati armati di coltello, anche se in alcune circostanze nelle mani dei banditi è comparso pure un revolver. Inoltre è difficile individuarli perché non agiscono sempre nella stessa fascia oraria e sono in costante movimento. Addirittura passano da un convoglio all’altro, aspettano che la vittima designata sia sola e poi quando arrivano nei pressi di una stazione minacciano il malcapitato, gli rubano portafogli e cellulare e scendono subito dal treno facendo perdere le proprie tracce.

Nei giorni scorsi una ragazzina di 20 anni residente nel meratese è stata rapinata in pieno giorno alla stazione di Cernusco.



Lascia un commento