Inviato governo cancella il Presepe vivente: “Pericoloso”

L’evento era stato organizzato nei minimi dettagli dall’associazione culturale “Nascette a Novi Velia”. E avrebbe dovuto animare il borgo del Cilento durante le festività natalizie.

Ma non avevano fatto i conti con il rappresentante del governo. Il commissario prefettizio ha infatti cancellato il Presepe revocando ogni autorizzazione.

Secondo gli organizzatori le motivazioni del provvedimento sono incomprensibili: “L’associazione – fanno sapere – ha ottemperato a tutti gli adempimenti necessari a svolgere suddetta manifestazione, ovvero Scia al Suap Cilento, Scia all’ ASL e piano di emergenza ed evacuazione e in più polizza assicurativa dei partecipanti”.

VERIFICA LA NOTIZIA

Nel documento del commissario prefettizio si sottolinea che “non vi sono le condizioni per garantire in forma assoluta la pubblica e privata incolumità”. Qualcuno poteva ‘turbarsi’.
A risentirne sarà l’intera comunità, oltre agli organizzatori, ed anche la Parrocchia Santa Maria dei Longobardi, cui sarebbero stati devoluti i proventi dell’evento.



Lascia un commento