Effetto Islam: dopo stop Prefetture saltano mercatini Natale



Condividi!

“Le restrizioni sulle manifestazioni natalizie annunciate dalle Prefetture per ragioni di sicurezza sono assurde. I governi del PD prima autorizzano l’invasione, poi chiedono ai prefetti un giro di vite. E noi dovremo rinunciare a festeggiare il Natale? I Prefetti dovrebbero schierarsi con i sindaci contro questa follia. Spegnere le luci nei nostri borghi significherebbe darla vinta a chi vorrebbe cancellare le nostre tradizioni con la violenza e il terrore”. Lo ha dichiarato oggi il segretario nazionale della Lega in Liguria e assessore regionale allo Sviluppo economico, Edoardo Rixi, a seguito della decisione delle Prefetture di dare un giro di vite all’organizzazione dei vari mercatini di Natale in Liguria.

VERIFICA LA NOTIZIA

In tal senso, anche molti sindaci si sono lamentati per le misure esagerate richieste dai rappresentanti del Governo che mettono a rischio diverse manifestazioni. Intanto, oggi i leghisti hanno organizzato una raccolta di firme contro la “folle proposta di legge” sullo Ius soli a Sestri Ponente e in via Venti Settembre a Genova, Ventimiglia, Imperia, Borghetto S. Spirito, Alassio, Albenga, Recco. Nel pomeriggio sono previsti altri banchetti nei gazebo allestiti a Genova Boccadasse, Rapallo e Lavagna.



Lascia un commento