Babbo Boschi indagato per bancarotta

Pier Luigi Boschi, babbo di Maria Elena, sarebbe di nuovo indagato, secondo quanto scrive in esclusiva il quotidiano La Verità di Belpietro.

L’accusa sarebbe di bancarotta e di falso in prospetto. A muoverla è la procura di Arezzo che ha aperto un nuovo fascicolo su obbligazioni a rischio vendute ai clienti. Truffati.

Il tutto succede a pochi giorni dalla testimonianza del pm Roberto Rossi che aveva ridimensionato il ruolo del padre della Boschi sul crac di Banca Etruria e che aveva fatto gongolare Matteo Renzi.

VERIFICA LA NOTIZIA

“L’ex presidente Giuseppe Fornasari, Boschi senior e altri dieci consiglieri del cda insediatosi nell’aprile 2011, oltre all’ex direttore generale Luca Bronchi e a quattro membri del collegio sindacale, risultano iscritti sul registro degli indagati della Procura di Arezzo per bancarotta e falso in prospetto (il foglietto informativo che va ai clienti delle obbligazioni subordinate), un filone che dovrebbe essere arrivato quasi al giro di boa della richiesta di proroga delle indagini e che è stato innescato dalle conclusioni e dalle sanzioni che la Consob ha comminato a 17 ex amministratori per i subprime spazzatura”, scrive Giacomo Amadori su La Verità.

Almeno lui ha truffato dei clienti, Renzi i cittadini italiani.



Lascia un commento